155 - TRAVERSATA DEI LAGHI (in parte)

Diga

Il tracciato fa parte di un lungo percorso, che attraversa vari comuni montani e collega il lago di Pratignano, il lago Scaffaiolo, il bacino di Pàvana, il bacino di Suviana, il bacino del Brasimone ed il lago Tavianella ed è de nominato appunto Traversata dei Laghi. Descriviamo tale sentiero (numerazione CAI 155) ad iniziare da Molino del Pallone, Stazione FS, in Comune di Granaglione ed in Provincia di Bologna: attraversato il ponte sul Reno siamo subito in Toscana, nel Comune di Sambuca Pistoiese. Alla fine del ponte, alcuni metri dopo un tabernacolo, si prende uno stretto sentiero a destra, in salita. Esso sale rapidamente, con fondo selciato, a stretti tornanti, attraversando dapprima cedui di castagno e carpino e successivamente castagneti da frutto, purtroppo in abbandono.
Si oltrepassano i ruderi della Casa d'Angiolera, di cui sono in piedi solo i muri perimetrali, avvolti dalla rigogliosa vegetazione.

Una ventina di minuti dopo la Casa d'Angiolera, si abbandona la mulattiera selciata che stiamo percorrendo (poco prima di Ca' di Bocchi) e si prende un sentiero a sinistra (segnaletica CAI) che, mantenendosi approssimativamente in quota, attraversati due profondi valloni, il Fosso dei Burattini ed il Fosso di Pidercoli, in meno di trenta minuti ci conduce a Pidercoli. Tale paesetto, abitato solo nella stagione estiva, viene attraversato per tutta la sua lunghezza: merita di essere visto e fotografato un ciliegio cresciuto nella cavità di un castagno plurisecolare. Si prosegue poi salendo leggermente, fino a giungere ad una teleferica in disuso, e si inizia poi a scendere in direzione Nord, verso Campeda vecchia, che viene raggiunta in circa 20 minuti. All'ingresso del paese, in corrispondenza ad un crinalino, una suggestiva verginina. Il paese viene attraversato, fino a giungere ad una strada carrozzabile asfaltata proveniente da Molino del Pallone, strada che peraltro qui diviene prima sterrata e poi termina. In questo ultimo tratto prendere un sentiero a destra, in salita, che attraversa un castagneto, che è stato oggetto di lavori di ripulitura. Si passa accanto ad un lavatoio e poi ad alcuni muri in rovina (La Ca'): si prosegue in leggera discesa e si attraversano un paio di fossi. Il sentiero inizia poi a salire, attraversa un incolto invaso da rovi, ginepri ed altri arbusti. Si giunge ad un crinalino che si risale: visibili una specie di torretta di cacciatori, centro di fuoco contro uccelli migratori, e poco oltre alcune pietre piantate a terra, messe a delimitare il campo o il sentiero.
Ci si immette poi, girando verso sinistra, in salita, in un castagneto volto a tramontana: si sale in 20 minuti alle Casette. Si procede a valle di tale borghetto, che merita una visita, e si scende poi verso Pàvana (qui il sentiero si sovrappone fino a Pian di Campo al sentiero 161). Si attraversano per lo più castagneti (ricchi di funghi), seguendo una bella mulattiera selciata: in alto si passa accanto ad un casoncino, edificio in sassi usato in passato come ricovero nel periodo della raccolta delle castagne, più in basso accanto ad un essiccatoio per le castagne, ormai in disuso da decenni, il cosiddetto Cason d'Egidio. Giunti ad una strada asfaltata, possiamo seguirla in discesa, oppure attraversarla e seguire il sentiero dalla parte opposta (tale sentiero però non è consigliabile perché molto infrascato). In pochi minuti si giunge a Pàvana. Attraversata la Diga sul Bacino di Pàvana, si prosegue per la strada asfaltata (ci troviamo qui in provincia di Bologna): dopo poche decine di metri si prende a destra per sentiero non molto evidente, e non segnato, che, seguendo dapprima un crinalino, ci porta al Poggio di Badi e più in alto a Campisseri: qui si prende strada sterrata che ci porta in fine verso Badi.
Da questa ultima località, l'itinerario prosegue scendendo al Lago di Suviana e, costeggiando la sponda sinistra di questo grande invaso artificiale, raggiunge Molin de' Sassi, dove il 155 prosegue per Stagno e il Lago Brasimone, ed incontra il sentiero CAI 21/C che collega le valli della Limentrella e della Limentra Orientale.

 

Località quota tempi
andata
tempi
ritorno
Molino del Pallone 498 0.00 4.30
Ca' di Bocchi (bivio) 790 0.50 4.00
Pidercoli 751 1.10 3.40
Campeda Vecchia 681 1.30 3.15
Casette 915 2.10 2.45
Cason d'Egidio 695 2.30 2.15
Pian di Campo 558 2.55 1.50
Pàvana 491 3.10 1.30
Diga 475 3.20 1.20
Poggio di Badi 638 3.50 1.00
Campisseri 727 4.10 0.45
Piamori 674 4.35 0.15
Badi 618 4.50 0.00

Richiesta Residenza