CORONAVIRUS: COSA FARE

A causa della epidemia del Coronavirus e al fine di evitare cattiva informazione, il Comune informa i cittadini attraverso le linee guida delle Istituzioni e del Ministero della Salute.

Che cos’è ?
Il Coronavirus identificato a Wuhan, in Cina, per la prima volta alla fine del 2019 è un nuovo ceppo virale che non è stato precedentemente mai identificato nell'uomo. È stato chiamato SARS-CoV-2 e la malattia respiratoria che provoca Covid-19. Le persone più suscettibili alle forme gravi sono gli anziani e quelle con malattie croniche come il diabete e le malattie cardiache.

Quali sono i sintomi?
Come altre malattie respiratorie, il nuovo coronavirus può causare sintomi lievi come raffreddore, mal di gola, tosse e febbre, oppure sintomi più severi quali polmonite e difficoltà respiratorie.
Cosa fare in caso di sintomi?
Coloro che riscontrano sintomi influenzali o problemi respiratori NON devono andare in pronto soccorso, ma devono chiamare il 112 o il proprio medico di base o per i bimbi il pediatra di base che valuterà ogni singola situazione e spiegherà che cosa fare. Per informazioni generali chiamare 1500, il numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute.

Elenchiamo i dieci punti fermi che danno indicazioni su come comportarsi. A mettere a punto il decalogo, che ha raccolto l’adesione degli ordini professionali medici e delle principali società scientifiche e associazioni professionali, oltre che della Conferenza Stato Regioni, sono stati l’Istituto Superiore di Sanità e il Ministero della Salute, che lo mettono a disposizione sui propri siti.               L’impegno per prevenire l’epidemia da Sars-Cov-2 passa anche attraverso i comportamenti, che devono essere basati su informazioni corrette perciò si invita la popolazione a  seguire le misure raccomandate,

Di seguito le dieci regole raccomandate da seguire:

  1. Lavarsi spesso le mani.
  2. Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani.
  4. Coprire bocca e naso se si starnutisce o si tossisce.
  5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico.
  6. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol.
  7. Usare la mascherina solo se si sospetti di essere malati o si assiste persone malate.
  8. I prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi.
  9. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus.
  10. In caso di dubbio NON recarsi al Pronto Soccorso ma chiamare il medico di base e se si pensa di essere stati contagiati chiamare il 112. Non uscire di casa ed attendere i sanitari che verranno a fare il tampone e indicheranno il percorso clinico del caso.

Su tutta la provincia di Pistoia è possibile chiamare anche il 118.

Ricordiamo che per tutte le informazioni sul coronavirus è attivo il n° 1500 del Ministero della Salute.

Si indica inoltre il link della Regione Toscana presso cui ottenere ulteriori informazioni: www.regione.toscana.it/coronavirus

Redatto a cura dell’Assessorato alla Salute e Servizi Sociali.

 

Sambuca Pistoiese 20 Febbraio 2020

Richiesta Residenza

scatvids.club A LOT OF CRAP javcinema.com